eridania-chiodera-zucchero-2015

ERIDANIA: UN 2015 DI RISPOSTE E NOVITÀ

I consumi nel mondo dello zucchero e della dolcificazione, specie dopo l’estate appena trascorsa, stanno registrando un trend del tutto particolare: l’acquisto di dolcificanti, soprattutto quelli a base naturale e di Stevia, ha presentato una forte crescita (+28.5%) negli ultimi dodici mesi, a scapito del tradizionale zucchero semolato, percepito come commodity e spesso bersaglio di polemiche. I consumatori, vero ago della bilancia, scoprono nuove forme di alimentazione e sentono sempre più vicine le istanze di una nutrizione corretta ed equilibrata. Per prevenire disturbi legati ad una cattiva alimentazione, o semplicemente per restare in forma, arrivano a prediligere una dolcificazione naturale, possibilmente figlia di agricoltura biologica, con un basso indice glicemico e un impatto calorico altrettanto sostenibile. Proprio questa tematica è stata uno dei temi caldi affrontati nel numero di Ottobre della rivista Food con l’articolo “Uno scaffale ancora amaro”, dove Claudia Chiodera, Marketing Coordinator di Eridania, ha parlato dell’impegno del brand bolognese nel fornire una risposta alle richieste del mercato e, soprattutto, alle esigenze dei consumatori, puntando a una continua crescita e al miglioramento di tutta l’offerta: “nel mercato zucchero […] Eridania è leader con una quota superiore al 30%, in crescita rispetto all’anno precedente di ben tre punti percentuali. Grazie anche ai nuovi lanci, quest’anno Eridania rafforza la propria leadership nel compartimento canna […]”. Nel corso del 2015 infatti, l’offerta Eridania ha puntato a un rinnovo dell’offerta attraverso il lancio di prodotti adatti alle nuove esigenze del consumatore, come Zefiro di Canna, a granulometria finissima per una massima solubilità, Tropical&Stevia, l’edulcorante da tavola composto da zucchero di pura canna e Stevia con il 50% di calorie in meno, e Tropical Bio lo zucchero di canna 100% biologico. Claudia Chiodera svela inoltre che “è in corso un progetto di restyling dei pack della gamma Eridania, per migliorarne la riconoscibilità”. Non solo dolcificanti a base di glicosidi steviolici, ma anche zucchero di canna e prodotti bio: ecco la formula che Eridania sta sviluppando, attraverso la ricerca sulle materie prime, sul prodotto e sul packaging, per fornire proposte nuove che siano in grado, al contempo, di controbilanciare la flessione del mercato dello zucchero semolato e, soprattutto, siano in grado di fornire ai consumatori una scelta sempre più vasta capace di soddisfare le nuove esigenze di consumo, spesso legate a un corretto stile di alimentazione dedito alla prevenzione delle patologie, attento alla filiera e alla naturalità delle materie prime.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *